in

Recensione iPhone 12: data di rilascio e prezzo

L’iPhone 12 è uscito lo scorso ottobre ed è ancora disponibile da Apple e da un certo numero di operatori.

Quando è arrivato, il telefono è partito da $ 829 per un dispositivo sbloccato con 64 GB di spazio di archiviazione; è il miglior iPhone sbloccato che puoi acquistare. Se acquisti il ​​telefono su contratto da AT&T, T-Mobile o Verizon, il prezzo è diminuito di $ 30. Optare per più spazio di archiviazione, 128 GB o 256 GB, aumenta il prezzo.

Tuttavia, il prezzo dell’iPhone 12 è diminuito dopo che Apple ha introdotto l’iPhone 13. Ora, prendi $ 100 di sconto sul prezzo, sbloccato o legato al corriere, e puoi avere un iPhone 12 per un minimo di $ 699.

Oltre ai principali operatori wireless, l’iPhone 12 è ora disponibile presso fornitori di sconti come Metro by T-Mobile e Visible. Xfinity Mobile vende anche il telefono, così come rivenditori come Best Buy e Amazon.

Nel Regno Unito, l’iPhone 12 da neve costa £ 679 per il modello da 64 GB, ma pagando £ 30 in più e puoi ottenere 128 GB di spazio di archiviazione per £ 849. Il telefono da 256 GB ora costa £ 829.

Se desideri il prezzo più basso, continuiamo a monitorare le offerte di iPhone 12 per tutti i telefoni Apple. Puoi risparmiare da $ 110 a $ 790 su un iPhone 12 quando acquisti da Apple e permuta il tuo attuale iPhone, supponendo che tu abbia un iPhone 8 o successivo. (I modelli più recenti ottengono il rendimento più elevato.)

Come potresti aver già sentito, Apple non spedisce un adattatore di ricarica o le cuffie nella confezione con l’iPhone 12, quindi dovrai pagare un extra se ne hai bisogno.

Recensione iPhone 12: design

Apple altera raramente il design fisico dell’iPhone di generazione in generazione e quindi qualsiasi cambiamento, non importa quanto piccolo, viene generalmente accolto con entusiasmo. Puoi considerare la nuova estetica flat-edge dell’iPhone 12 come una di quelle revisioni più modeste.

Certo, i bordi piatti sembrano abbastanza belli e offrono un cambio di ritmo molto apprezzato dagli ultimi anni consecutivi di iPhone arrotondati. Inoltre, migliorano la durata dell’iPhone 12 in tandem con il nuovo materiale Ceramic Shield di Apple, poiché i telai arrotondati degli iPhone precedenti li rendevano effettivamente più fragili.

Condurremo i nostri test di caduta, ma il display Ceramic Shield ha resistito bene al test di tortura di EverythingApplePro su YouTube. Sia l’iPhone 12 che l’iPhone 12 Pro non si sono incrinati all’altezza dei fianchi o delle spalle quando sono caduti, e il display del normale iPhone 12 non si è nemmeno rotto da 10 piedi, anche se la parte posteriore lo ha fatto.Detto questo, non posso dire che le mie mani abbiano davvero preso il design più nitido. Pochi smartphone utilizzano lati piatti in questi giorni e l’iPhone 12 mi ricorda perché. I bordi scavano nel palmo e rendono l’intero dispositivo un po’ più difficile da impugnare. Ad esempio, l’iPhone 12 misura 0,29 pollici di spessore, che è percettibilmente identico al Pixel 5 da 0,31 pollici di spessore. Tuttavia, il Pixel 5 si sente più sottile nella mano, perché si adatta naturalmente alla curvatura del palmo.Inoltre, e non ti biasimo per averlo liquidato come un pelo nell’uovo, in quanto utente di iPhone 11 Pro di lunga data, non posso fare a meno di sentire che l’iPhone 12 da 6,1 pollici è un pelo più alto di quanto non debba essere realmente. Trovo che la dimensione di 5,8 pollici sia il perfetto compromesso tra spazio sul display e tascabilità, ma con la serie iPhone 12, Apple ha lasciato morire quel fattore di forma. Ora, coloro che desiderano un dispositivo più compatto non avranno altra scelta che optare per l’iPhone 12 mini da 5,4 pollici. E sebbene elogi Apple per aver realizzato un piccolo telefono di punta nell’anno di nostro signore 2020, non posso fare a meno di pensare che un display da 5,4 pollici potrebbe essere un po’ troppo piccolo per gli utenti moderni.Tuttavia, sono generalmente colpito dal design dell’iPhone 12. Mi piace che Apple abbia ridotto notevolmente le cornici rispetto a iPhone 11 e XR, anche se una tacca leggermente ridotta sarebbe stata apprezzata. E anche se non sono un grande fan del nuovo colore blu – trovo questo tipo di blu scuro un po’ noioso – mi piace il verde menta in offerta, e mi piace soprattutto l’elegante semplicità di questo design. L’iPhone 12 arriva in altri tre colori: nero, bianco e rosso.L’iPhone 12 sembra sostanziale e premium, e non necessariamente meno lussuoso dell’iPhone 12 Pro. Ottieni persino lo stesso calibro di resistenza all’acqua IP68 qui come nel Pro (20 piedi per 30 minuti) che supera di gran lunga altri telefoni sul mercato, così come il suddetto materiale Ceramic Shield infuso di cristallo che protegge il display, che Apple stima sia quattro volte meno probabilità di frantumarsi in caso di caduta: un’affermazione che non vediamo l’ora di metterci alla prova presto.

Recensione iPhone 12: MagSafe

Mentre il miracolo dei magneti continua a confondere le menti migliori del mondo, Apple li ha resi un aspetto fondamentale del design dell’iPhone 12. Un anello di magneti posizionato centralmente sul retro dell’iPhone 12 abilita il nuovo ecosistema di accessori MagSafe di Apple, dai caricabatterie wireless alle custodie e agli accessori per portafogli che si agganciano e si staccano semplicemente.

Non c’è nulla di intrinsecamente unico nel marchio di ricarica wireless di Apple qui. Il disco di ricarica MagSafe da 30 dollari dell’azienda utilizza lo stesso standard Qi di qualsiasi altro caricabatterie wireless per qualsiasi altro telefono: incorpora anche magneti. Il tuo iPhone 12 sarà comunque compatibile con qualsiasi caricabatterie wireless o accessorio Qi che hai già, anche se per ottenere quelle velocità di picco di 15 watt, avrai bisogno di una soluzione di prima o terza parte che incorpori MagSafe.

La cattiva notizia è che MagSafe è più lento del caricabatterie cablato da 20 W di Apple. Molto più lento. In un test di ricarica di terze parti, l’iPhone 12 si carica al 50% in 28 minuti utilizzando il caricabatterie rapido da 20 W. Il caricabatterie MagSafe da 15 W ha impiegato un’ora.

Tuttavia, questo non per screditare la filosofia alla base di MagSafe, il che ha molto senso. I magneti aiutano a localizzare l’iPhone 12 sui caricabatterie e rendono più comodo il fissaggio degli accessori. Ed è sicuramente più facile completare il telefono appoggiandolo su un disco che si allinea perfettamente all’istante, piuttosto che armeggiare al capezzale per collegare un minuscolo connettore Lightning.Penso che ci vorrà più coinvolgimento e sperimentazione di terze parti prima di vedere davvero MagSafe raggiungere il suo pieno potenziale. Caso in questione, l’allegato portafoglio in pelle di Apple. È un’idea intelligente e non ho dubbi che alcuni possessori di iPhone lo adoreranno. Ma i magneti all’interno dell’iPhone 12 non sono abbastanza forti da mantenere il portafoglio rigidamente attaccato in tutti i casi. In effetti, l’attrito di estrarre l’iPhone 12 dalla tasca dei jeans è stato sufficiente a far cadere il portafoglio dal centro in alcune occasioni, il che per me non evoca un design molto simile a quello di Apple.

Recensione iPhone 12: display

Il display LCD dell’iPhone 11 è stato senza dubbio il tallone d’Achille degli iPhone premium entry-level di Apple negli ultimi anni, ma l’iPhone 12 lo allevia. È tutto grazie a un nuovo display OLED Super Retina XDR da 6,1 pollici che corrisponde a quello che ottieni nell’iPhone 12 Pro.

Questo pannello ha una risoluzione di 2532×1170, che aumenta notevolmente la chiarezza dei contenuti sullo schermo rispetto al display 1792×898 datato di iPhone 11. È anche classificato HDR10, che ti consente di guardare tutti i video registrati con la fotocamera posteriore dotata di Dolby Vision del dispositivo nel modo in cui sono stati concepiti per essere visti.

Guardando il trailer del prossimo film di Monster Hunter che sembra davvero non avrebbe mai dovuto essere realizzato, sono almeno uscito soddisfatto dalla fedeltà delle scaglie, delle corna e dei denti su un Black Diablos che luccica nel sole del deserto. Il fumo nero di un’esplosione ha anche contrastato pesantemente con la scena della luce del giorno altrimenti brillante in un modo che non sarebbe sembrato altrettanto allettante sul pannello LCD dell’iPhone 11, con la sua incapacità di visualizzare il vero nero.

Lo schermo dell’iPhone 12 non è ancora perfetto e il motivo è chiaro a chiunque abbia utilizzato un telefono Galaxy, Pixel o OnePlus recente per un certo periodo di tempo. Dopo mesi di voci che suggerivano il contrario, Apple ha deciso di rinunciare ai display ad alta frequenza di aggiornamento sull’intera linea di iPhone 12, che in realtà sono diventati abbastanza comuni nello spazio degli smartphone di punta nell’ultimo anno.

Di conseguenza, le animazioni non sono così fluide e i tocchi e gli scorrimenti non rispondono con la stessa immediatezza sugli ultimi telefoni Apple come fanno, ad esempio, sul Pixel 5 a 90Hz o sul Galaxy S20 a 120Hz. Anche se l’iPhone 12 è più potente di quei dispositivi, come vedremo presto nella recensione, a volte sembra più lento da usare, semplicemente perché il display non è così atletico. E questo è qualcosa che Apple dovrebbe sicuramente tentare di correggere prima che l’iPhone 13 diventi realtà.

In termini di luminosità, sotto il nostro esposimetro l’iPhone 12 ha raggiunto i 569 nit alla sua impostazione più alta, che in realtà è notevolmente inferiore alla stima di 625 nit di Apple. È stato in grado di riprodurre il 114,5% dello spazio colore sRGB, appena al di sotto del 122,8% del Samsung Galaxy Note 20, indicando tonalità leggermente più sobrie e naturali, piuttosto che sovrasaturazione.

Guardando al test di precisione del colore Delta-E, l’iPhone 12 ha ottenuto un risultato di 0,29, che è sorprendentemente un po’ peggiore del risultato di 0,22 dell’iPhone 11. (I numeri più vicini allo zero indicano tonalità più accurate.) Tuttavia, i colori sembravano appropriati per il mio occhio, e il passaggio all’OLED da solo rende questo un enorme passo avanti rispetto alla generazione precedente, in generale.

Recensione iPhone 12: Fotocamere

A giudicare dall’esterno, non penseresti che sia cambiato molto nel reparto fotocamera per l’iPhone 12. Gli shooter posteriori a doppio obiettivo sono disposti in modo simile a come erano per il 2019, e sia l’ottica wide che quella ultrawide sono supportati da sensori da 12 megapixel.Non lasciarti ingannare dai tuoi occhi, tuttavia, poiché sono stati apportati aggiornamenti. La fotocamera principale in particolare ora beneficia di un nuovo design a 7 elementi con un’apertura ƒ/1.6, la più grande mai vista su un iPhone. Il risultato di entrambi questi cambiamenti è un miglioramento del 27% nelle prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, che, insieme ai progressi di Smart HDR e Deep Fusion, dovrebbe tradursi in maggiori dettagli anche nelle condizioni meno favorevoli.Quindi iniziamo, quindi, con un paio di scatti in modalità notturna che illustrano i miglioramenti di un anno per le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione dell’iPhone. Entrambe queste foto creano scene notturne drammatiche e straordinarie, ma la resa dell’iPhone 12 è leggermente più nitida su tutta la linea, con tonalità più realistiche all’interno del mattone rivestito di ombre e una migliore sensibilità alle luci speculari, evidente nel modo in cui il mattone raccoglie il luce dalle lampade sopra. Tuttavia, l’iPhone 11 Pro non perde molto rispetto al telefono più recente.Detto questo, Apple ha del lavoro da fare. Google sembra avere il sopravvento di notte, a giudicare da come il miglior lavoro dell’iPhone 12 si confronta con quello del Pixel 5 nell’esempio sopra. Mentre il software di Apple incoraggia i confini degli oggetti, dando a tutto nella cornice una sfumatura più profonda, gli algoritmi di Google forniscono un risultato universalmente più visibile, in tandem con molto meno rumore complessivo. C’è una brutta vignettatura intorno ai bordi dello scatto dell’iPhone 12 che chiaramente non è presente nello scatto del Pixel.

Alla luce del giorno, la fotocamera principale dell’iPhone 12 ti dà poco di cui lamentarti. Mentre il Note 20 ha dipinto questa scena idilliaca in riva al lago in modo un po’ più nitido, in particolare all’interno degli alberi lontani, preferisco di gran lunga il tentativo dell’iPhone 12 per il suo trattamento più realistico dei colori, dal blu intenso del cielo di metà pomeriggio ai gialli, arancioni e verdi circondando l’acqua. Samsung ha ancora una volta esagerato con la post-elaborazione qui, come ha l’abitudine di fare.

Quando ingrandiamo quella fontana verso destra, però, i limiti dell’iPhone 12 diventano dolorosamente ovvi. Non c’è uno zoom ottico in offerta con l’iPhone 12: per questo, devi spendere di più per iPhone 12 Pro o Pro Max. Ma anche in questo caso, non otterresti la stessa chiarezza cristallina fornita dallo zoom ibrido 3x del Note 20, che inchioda le perline d’acqua, le increspature sulla superficie del lago e il muro di alberi sullo sfondo.

Qui vediamo lo stesso lago, ora visto attraverso gli obiettivi ultrawide di iPhone 12 e OnePlus 8T da 749 dollari. Entrambi questi scatti si smarriscono sotto diversi aspetti; l’iPhone 12 fa pasticci con il bilanciamento del bianco, producendo una dominante verde nell’acqua e nelle nuvole, mentre la foto di OnePlus 8T non è affatto abbastanza nitida e distorce pesantemente l’immagine lungo il perimetro.

A completare questa foto a tema autunnale ci sono un paio di ritratti del mio collega Jesse, scattati con iPhone 12 e Pixel 5. È interessante notare che l’iPhone 12 ha per impostazione predefinita una prospettiva più allungata per i ritratti rispetto al Pixel 5, che si applica automaticamente qualche ritaglio.

Tuttavia, la versione dell’iPhone 12 sembra ancora un po’ più nitida ai miei occhi, con un miglior trattamento del tono della pelle di Jesse e Smart HDR che gestisce abilmente il contrasto tra le ombre profonde che ricoprono la sua spalla destra e il resto della sua felpa con cappuccio. L’iPhone 12 applica anche un bokeh più preciso intorno ai capelli e alle orecchie di Jesse, che è spesso la sfida di ritratti simulati di profondità di campo ridotta come questi.Per testare le capacità della modalità Deep Fusion di Apple, che favorisce scene con dettagli granulari in scenari di luce media, ho usato iPhone 12 e Pixel 5 per scattare una foto di un dipinto su tela. Deep Fusion è progettato per comporre varie esposizioni di diverse lunghezze per una nitidezza ottimale, ma sono rimasto sorpreso di scoprire che il telefono di Google ha effettivamente generato l’output più preciso qui, disegnando la trama del tratteggio della tela con una nitidezza che l’iPhone 12 non poteva eguagliare. Tuttavia, penso che il trattamento dei colori da parte dell’iPhone in generale – e il calore che conferisce ai rossi, ai bianchi e allo sfondo dai toni neutri – alla fine si traduca in un’immagine più accattivante.

Un esempio migliore di Deep Fusion al lavoro potrebbe essere questo selfie che ho scattato mentre il sole stava tramontando, dove l’iPhone 12 ha reso le singole fibre del mio maglione con ricchezza e sfumature rispetto all’output sfocato del Note 20. La fotocamera frontale da 12 MP dell’iPhone 12 cattura sorprendentemente più dettagli rispetto al sensore da 10 MP del Note 20, ma gli algoritmi di Apple non illuminano eccessivamente le ombre e eliminano il contrasto dal mio viso come fanno Samsung. Se fossi costretto a postare uno di questi su Instagram, la scelta non sarebbe difficile.

Nel complesso, l’iPhone 12 si posiziona al livello più alto della sua fascia di prezzo per quanto riguarda le prestazioni della fotocamera, ma non è il migliore in tutti gli scenari. Per gli scatti notturni, preferirei comunque avere un Pixel, che può dipingere le stesse scene impegnative con meno rumore. E se stessi lavorando da lontano, preferirei avere anche il Pixel 5 per il suo Super Res Zoom digitale superiore, o uno dei dispositivi Samsung, il Galaxy S20 FE o il Note 20, per il loro zoom ottico e ibrido 3x sistemi.

Recensione iPhone 12: video

Apple ha puntato tutto sulla registrazione di video 4K HDR con la linea iPhone 12. Come l’iPhone 12 e il Pro Max, il normale iPhone 12 (e il più piccolo iPhone 12 mini) può registrare video Dolby Vision, anche se solo a 30 fotogrammi al secondo rispetto ai 60 dei modelli Pro. Dolby Vision è un tipo di codifica HDR che va oltre il formato HDR10 standard per fornire una profondità di colore superiore, garantendo al contempo una presentazione visiva coerente il più possibile allineata al materiale sorgente, indipendentemente da dove o come viene visualizzato il contenuto.

Potrebbe essere difficile da visualizzare, ma fidati di noi su questo: la differenza è immediatamente chiara osservando lo stesso contenuto fianco a fianco in HDR e SDR. Ho registrato un breve video in un parco mentre il sole scendeva dietro gli alberi e il divario di contrasto in ogni caso mi ha aperto gli occhi. Per uno, il cielo era notevolmente più luminoso nell’acquisizione Dolby Vision, e potevo effettivamente distinguere le singole foglie e gli alberi che riflettevano il sole. Questi aspetti erano sbiaditi, sbiaditi e oscurati nella ripresa SDR e, come qualcuno che ha utilizzato un iPhone 11 Pro per i video per la maggior parte di un anno, non avevo idea di cosa mi fossi perso.

Ora, per essere onesti, l’iPhone 12 è tutt’altro che l’unico smartphone in grado di girare video HDR. Tuttavia, è l’unico certificato Dolby Vision e posso sicuramente dire che i video HDR che ho girato sul nostro Galaxy S20 Plus non sono mai stati così belli inediti come quelli che l’iPhone 12 sforna per impostazione predefinita.

iPhone 12 review: 5G

Molti smartphone oggi supportano il 5G e non è nemmeno più necessario pagare di più per il privilegio. Tuttavia, la filosofia di Apple verso il 5G è ciò che distingue l’iPhone 12 da tutti gli altri telefoni 5G.

Mentre la stragrande maggioranza dei telefoni 5G supporta un tipo di 5G e non un altro, o solo le bande specifiche necessarie per lavorare su una determinata rete, l’iPhone 12 fa di tutto. È costruito per funzionare sulla maggior parte delle bande di qualsiasi telefono 5G, il che significa una maggiore possibilità di copertura 5G, specialmente in questi primi giorni discutibili della tecnologia. Inoltre, l’iPhone 12 funziona sia su 5G sub-6GHz – il 5G nazionale che ha costituito la spina dorsale del servizio T-Mobile e AT&T fino ad ora – oltre al 5G a onde millimetriche molto più veloce e a corto raggio, come quello di Verizon si è concentrato sulla distribuzione nelle città americane.

Questo duplice approccio al 5G è fondamentale, perché significa che quando il 5G alla fine diventerà onnipresente, il tuo iPhone compatibile con 5G non sarà ostacolato da un modem che supporta solo alcune reti e non altre. Intendiamoci, quel giorno potrebbe essere lontano in lontananza; sulla rete di AT&T in un sobborgo della Pennsylvania, tendevo a vedere download intorno a 85 Mbps sul nostro iPhone 12 mentre tiravo un segnale a due barre. È utile, ma solo il terzo più veloce delle reti LTE Advanced più veloci che abbiamo testato.Tuttavia, il 5G aumenta la domanda sulla batteria dell’iPhone e, a tal fine, Apple ha sviluppato la modalità Smart Data. Questa funzione passa in modo intelligente tra LTE e 5G a seconda che il dispositivo abbia davvero bisogno o meno della velocità extra. Ad esempio, se stai semplicemente trasmettendo musica su Spotify con lo schermo spento, il tuo iPhone 12 potrebbe scegliere di rimanere su 4G per risparmiare energia. Ma nel momento in cui inizi a navigare attivamente sul Web o tenti una chiamata FaceTime HD, il 5G entrerà in vigore a pieno regime. Smart Data Mode è totalmente opzionale; se preferisci che il 5G si attivi in ​​ogni momento, puoi ritenerlo così nelle impostazioni del telefono.

iPhone 12 review: Performance

Armato del primo processore a 5 nanometri mai integrato in uno smartphone, il nuovo A14 Bionic di Apple, l’iPhone 12 offre le migliori prestazioni della categoria che non vacillano mai. Il chip A13 Bionic della serie iPhone 11 era già più veloce del silicio 2020 di fascia alta di Qualcomm, lo Snapdragon 865 Plus, ma l’A14 estende ulteriormente questo divario. Ora che è il 2021, tuttavia, stiamo iniziando a vedere più telefoni Snapdragon 888, inclusa la serie Galaxy S21.

La maggior parte dei telefoni richiede circa un minuto o più per completare il nostro test di codifica video, in cui un breve video 4K viene transcodificato a 1080p utilizzando l’app Premiere Rush di Adobe. L’iPhone 11 Pro ha impiegato 46 secondi per completare questa attività; il Galaxy S21 Ultra dotato di 888, 1 minuto e 2 secondi. L’iPhone 12, invece? Solo 26 secondi.

Il test Geekbench 5, che misura le prestazioni complessive del sistema, mostra un vantaggio simile per la nuova CPU di Apple. Qui, l’iPhone 12 ha stabilito un ritmo vertiginoso con un punteggio di 3.859 nella parte multicore del benchmark. Il Galaxy S21 Ultra ha ottenuto 3.440 punti.

E Apple non ha lesinato nemmeno sul lato grafico delle cose. Apple afferma che la GPU all’interno dell’A14 Bionic è il 50% più veloce di quella dell’A13. Sebbene gli ultimi giochi per dispositivi mobili non sfruttino sempre appieno la rapida innovazione dei produttori di telefoni, posso dire che Asphalt 9 Legends – un gioco che a volte può essere chuggy su alcuni telefoni Android di fascia alta – si è rivelato fluido e nitido su iPhone 12 (Naturalmente, un display con frequenza di aggiornamento più veloce avrebbe aumentato l’illusione di reattività e immersione, ma questo è un altro problema.)

Una misura migliore delle prestazioni è il benchmark grafico Wild Life di 3DMark, che esegue il rendering di scene complesse e impegnative in tempo reale sui dispositivi. Il Galaxy S21 Ultra supera i 34 fps in questo test. L’iPhone 12 ha raggiunto i 39 fps nei nostri test.

Recensione iPhone 12: durata della batteria e ricarica

Apple non rivela mai i dati sulla capacità della batteria per i suoi dispositivi, il che rende difficile ottenere informazioni sulla longevità da una scheda tecnica. Un recente smontaggio suggerisce che l’iPhone 12 potrebbe funzionare con un’unità da 2.815 mAh, che si traduce in una capacità di circa 200 mAh in meno rispetto a quella che l’iPhone 11 Pro aveva a sua disposizione.

Tuttavia, gli iPhone con schermo più grande tendono a funzionare in modo decente nel nostro test della batteria personalizzato, in cui i dispositivi navigano continuamente sul Web tramite cellulare a 150 nit di luminosità dello schermo.

Per un po’ di prospettiva, l’iPhone 11 ha totalizzato 11 ore e 16 minuti in questo test e riteniamo che qualsiasi cosa oltre le 11 ore sia molto buona. L’iPhone 12, tuttavia, ha registrato una media di 8 ore e 25 minuti nello stesso test, il che sembrerebbe essere una diminuzione significativa.

Tuttavia, qui c’è una storia più profonda. Come l’iPhone 11, Apple valuta l’iPhone 12 per 17 ore identiche di riproduzione video, insieme a 65 ore di audio. Tuttavia, l’iPhone 11 non aveva il 5G con cui fare i conti. E quando abbiamo eseguito di nuovo il nostro test con il 5G disattivato a favore di LTE, l’iPhone 12 ha funzionato meglio, molto meglio.

L’iPhone 12 è durato 10 ore e 23 minuti in 4G, due ore in più rispetto al 5G. Se dovessimo indovinare, il colpevole potrebbe essere che il 5G consuma più energia o che la portata limitata delle reti 5G rende difficile per l’iPhone 12 mantenere una connessione 5G coerente, costringendolo a passare avanti e indietro tra 5G e 4G. Potrebbe benissimo essere una combinazione di entrambi i fattori, poiché abbiamo notato alcuni cambiamenti nei nostri test, ma alla fine è troppo presto per dire in modo definitivo quali siano i colpevoli.

La storia della batteria peggiora un po’ quando ci avviciniamo all’elefante nella stanza: la decisione di Apple di rinunciare a un caricatore e alle cuffie cablate con ogni iPhone in futuro.

Dì quello che ti piace di quanto di questo può essere attribuito all’iniziativa ambientale di Cupertino, ma il fatto è che questo lascerà i potenziali acquirenti di iPhone senza la soluzione di ricarica più rapida per l’iPhone 12 a meno che non sborsino altri $ 20 per Adattatore USB-C da 20 watt di Apple. E, per aggiungere la beffa al danno, il cavo da Lightning a USB-C che Apple impacchetta con l’iPhone 12 non funzionerà con i caricabatterie più vecchi e non ti sarà di grande utilità a meno che non acquisti un nuovo mattone .

La situazione del caricabatterie è la stessa per gli acquirenti del Regno Unito, con Apple che vuole £ 39 per il caricabatterie MagSafe e £ 19 per il blocco di ricarica cablato da 20 watt.

Nei nostri test, il nuovo adattatore da 20 watt ha portato l’iPhone 12 da vuoto al 57% in 30 minuti. Ciò supera la stima del 50% di Apple, anche se sicuramente non vedrai quel tipo di velocità se dipendi dal tuo vecchio mattone da 5 watt degli iPhone di un tempo per caricare il tuo nuovo dispositivo. L’iPhone 12 ora può anche caricare in modalità wireless a una velocità di picco di 15 watt, che è notevolmente migliore rispetto al vecchio mandato letargico da 7,5 watt di Apple.

Recensione iPhone 12: iOS 14 ora, iOS 15 in autunno

Come ogni nuovo iPhone, l’iPhone 12 è stato fornito con iOS 14, l’ultimo aggiornamento della piattaforma mobile di lunga data di Apple al momento del lancio dell’iPhone 12. iOS 14 ha portato alcune funzionalità molto intriganti e tanto attese, come il vero supporto per i widget, un nuovo schema per l’organizzazione delle app, video picture-in-picture, miglioramenti alla privacy di base e altro ancora. Un aggiornamento iOS 14.5 quest’anno ha portato ancora più funzionalità, guidate dalla spinta alla privacy di Apple.

Ciò che è probabilmente meglio dello stesso iOS 14 è l’impegno di Apple a mantenere i vecchi iPhone aggiornati con il software più recente, per molti più anni di quanto le sue controparti Android abbiano mai visto. Agli ultimi Pixel di Google sono garantiti solo tre importanti aggiornamenti software; nel frattempo, l’iPhone 6S, lanciato nel 2015, può eseguire iOS 14. In effetti, esegue anche iOS 15, quando l’aggiornamento software uscirà in autunno.

Parlando di iOS 15, la beta pubblica è ora disponibile e l’abbiamo effettivamente testata su un iPhone 12 per la nostra recensione beta di iOS 15. Ci sono molti cambiamenti in questa versione, in particolare per le app integrate, ma l’iPhone 12 può gestirli tutti.

Recensione iPhone 12: che dire dell’iPhone 13?

Ora che Apple ha tenuto il suo evento sui prodotti di settembre, tutti gli occhi sono puntati sull’iPhone 13 appena annunciato. Le modifiche chiave includono più spazio di archiviazione di base – 128 GB anziché 64 GB – e un chipset A15 Bionic più veloce. Le fotocamere dispongono anche di un sensore più grande per far entrare più luce. E Apple promette una migliore durata della batteria rispetto all’iPhone 12.

Resta sintonizzato per una recensione completa dell’iPhone 13, anche se la gamma di iPhone rimescolata di Apple continua a includere l’iPhone 12.

Recensione iPhone 12: verdetto

Sono di due menti sull’iPhone 12. Non c’è dubbio che questo sia un ottimo telefono nel complesso e molte delle modifiche che Apple ha apportato al suo iPhone più popolare sono in meglio. Il nuovo pannello Super Retina XDR è un miglioramento fenomenale rispetto ai deludenti pannelli LCD dei modelli precedenti a questo prezzo, anche se manca un’elevata frequenza di aggiornamento. E il nuovo design, il sistema MagSafe e l’eccellente sistema a doppia fotocamera fanno guadagnare all’iPhone 12 il massimo dei voti.

Ma la resistenza di Apple al cambiamento in aree chiave è ancora deludente. Praticamente tutti i principali produttori di telefoni hanno smesso di essere avari con la memoria di base. Il fatto che l’iPhone 12 inizi ancora solo con 64 GB è un crimine al limite, soprattutto alla luce della memoria estesa dell’iPhone 13. Altrettanto frustrante, Apple ha smesso di includere un caricabatterie, sebbene Samsung faccia la stessa cosa con il Galaxy S21.

Alcuni potrebbero invece optare per l’iPhone 13, anche se l’iPhone 12 costa $ 100 in meno. Il nuovo iPhone promette prestazioni ancora più veloci, fotocamere migliori e un notch più piccolo. Ma quasi un anno dopo il suo arrivo, vale ancora la pena acquistare l’iPhone 12.

Data di rilascio, prezzo, specifiche e ultime notizie di iPhone 13

Recensione iPhone 11: un ottimo iPhone con meno soldi