in

come eliminare la cellulite – Trattamento, prevenzione, sintomi, cause

Hai la pelle irregolare e bitorzoluta sui fianchi, sulle cosce o sui glutei? Questo potrebbe essere un segno di cellulite. La cellulite si verifica quando la pelle sovrastante alcune aree di grasso viene tirata verso il basso verso i tessuti più profondi da bande di tessuto connettivo. Questo crea una superficie irregolare.

 

Quali sono le cause della cellulite?

La cellulite è causata da un accumulo di grasso sotto la pelle. Alcune donne sono più predisposte rispetto ad altre. La quantità di cellulite che hai e quanto è evidente può essere basata sui tuoi geni, percentuale di grasso corporeo ed età. Lo spessore della tua pelle influisce anche sull’aspetto della cellulite. Persone di tutti i tipi di corpo e peso possono contrarre la cellulite.

La distribuzione del grasso nelle donne è più visibile che negli uomini. Le fibre di collagene tra la pelle e il muscolo separano il grasso sottostante in più tasche. La cellulite può diventare più visibile con l’avanzare dell’età e la pelle diventa più sottile e perde elasticità. Questo espone i tessuti connettivi increspati sottostanti.

 

La cellulite può essere causata da:

ormoni, cattiva alimentazione, stile di vita malsano, tossine accumulate, genetica, aumento di peso, inattività, gravidanza.

Gradi di cellulite.

Una scala di gravità della cellulite, pubblicata nel 2009, classifica la condizione utilizzando tre gradi:

Grado – lieve: ha un aspetto a “buccia d’arancia”, con da 1 a 4 depressioni superficiali e un aspetto leggermente “drappeggiato” o cedevole della pelle.

Grado – moderato: ci sono tra cinque e nove depressioni di media profondità, un aspetto a “ricotta” e la pelle appare moderatamente drappeggiata.

Grado – grave: l’aspetto di un “materasso”, con 10 o più depressioni profonde, e la pelle è molto drappeggiata.

 

Fattori ormonali ed età.

Gli ormoni svolgono probabilmente un ruolo importante nello sviluppo della cellulite. Estrogeni, insulina, noradrenalina, ormoni tiroidei e prolattina fanno parte del processo di produzione della cellulite.

Una teoria è che man mano che gli estrogeni nelle donne diminuiscono nell’approccio alla menopausa, diminuisce anche il flusso sanguigno al tessuto connettivo sotto la pelle.

Una minore circolazione significa meno ossigeno nella zona, con conseguente minore produzione di collagene. Le cellule adipose si ingrandono anche con il calo dei livelli di estrogeni.

Questi fattori si combinano per rende i depositi di grasso più visibili. Mentre il grasso sotto la pelle sporge attraverso l’indebolimento del tessuto connettivo, si traduce nell’effetto di fossette familiare.

L’età fa anche sì che la pelle diventi meno elastica, più sottile e più probabile che si abbassi. Ciò aumenta le possibilità che la cellulite si sviluppi.

 

Fattori genetici.

Alcuni geni sono necessari per lo sviluppo della cellulite. I fattori genetici possono essere collegati alla velocità del metabolismo di una persona, alla distribuzione del grasso sotto la pelle, all’etnia e ai livelli circolatori. Questi possono influenzare la possibilità che la cellulite si sviluppi.

 

Fattori dietetici e di stile di vita.

La cellulite non è causata da “tossine”, anche se uno stile di vita sano può aiutare a ridurre il rischio.

Le persone che mangiano troppo grasso, carboidrati e sale e troppo poca fibra hanno probabilmente maggiori quantità di cellulite.

Può anche essere più diffuso nei fumatori, in coloro che non fanno esercizio fisico e in coloro che siedono o si trovano in una posizione per lunghi periodi di tempo.

Indossare biancheria intima con elastico stretto attraverso i glutei può limitare il flusso sanguigno, e questo può contribuire alla formazione di cellulite.

La cellulite è più diffusa nelle persone che hanno grasso in eccesso, ma anche le persone magre e in forma possono averlo. È più probabile che accada dopo i 25 anni, ma può colpire anche i giovani, compresi gli adolescenti.

 

Trattamento e rimozione.

Sono state suggerite diverse terapie per rimuovere la cellulite, ma nessuna è stata ancora confermata dalla ricerca scientifica.

L’American Academy of Dermatology (AAD) ha esaminato una serie di tecniche che potrebbero avere successo nel ridurre l’aspetto della cellulite rompendo le bande di tessuto connettivo sotto la superficie della pelle.

Onda acustica: la terapia utilizza un dispositivo portatile per trasmettere le onde sonore. Può funzionare, ma possono essere necessario diverse sessioni.

Trattamento laser: può migliorare l’aspetto della cellulite per un anno o più. Si tratta di inserire una sonda laser molto piccola sotto la pelle.

Il laser viene quindi sparato, rompendo il tessuto. Questo può anche ispessire la pelle aumentando la produzione di collagene. La pelle ispessita può ridurre l’aspetto della cellulite sottostante.

Subcision: coinvolge un dermatologo che mette un ago sotto la pelle per rompere le fasce del tessuto connettivo. I risultati possono durare 2 anni o più, afferma l’AAD.

 

Rilascio preciso del tessuto assistito sottovuoto: taglia le bande utilizzando un dispositivo contenente piccole lame. Mentre taglia le bande connettive, il tessuto sottostante si muove verso l’alto per riempire lo spazio sotto la pelle, rimuovendo l’aspetto della cellulite. Questo può durare 3 anni, ma i dati sul suo successo sono limitati.

Carbossiterapia: comporta l’inserimento di gas di anidride carbonica sotto la pelle. Gli effetti collaterali includono lividi e disagio dopo la procedura, ma alcune cellulite potrebbero scomparire.

Endermologie: prevede un massaggio profondo con un dispositivo a depressione che solleva la pelle. La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti (USA) lo ha approvato come sicuro, ma ci sono poche prove che funzioni, afferma l’AAD.

Trattamento anticellulite Ionithermie: prevede la copertura della zona interessata con uno speciale fango o argilla, quindi avvolgendola in plastica prima di applicare una corrente elettrica. Non si è dimostrato efficace.

Radioterapia: mira a ridurre la cellulite riscaldandola, ma i risultati sono a breve termine.

Liposuzione laser assistita: rimuove piccole quantità di grasso, ma questo può peggiorare le fossette. La ricerca non ha ancora dimostrato che funzioni per ridurre la cellulite.

Liposcultura ad ultrasuoni: prende di mira e distrugge il grasso, ma ancora una volta manca la ricerca per dimostrare che funziona.

Le tecniche che l’AAD non consiglia includono la criolipolisi, che congela il grasso, la mesoterapia, che prevede l’iniezione di una miscela di sostanze sotto la pelle.

 

Farmaci e creme.

Caffeina: disidrata le cellule, rendendole meno visibili. Questo deve essere applicato quotidianamente. Varie creme alla caffeina per la cellulite sono disponibili per l’acquisto online.

Retinolo: può ridurre la comparsa della cellulite ispessendo la pelle. Sono necessari almeno 6 mesi di utilizzo per vedere i risultati. È importante provare prima un patch test, perché alcune persone hanno sperimentato effetti negativi, come un battito cardiaco. I trattamenti al retinolo sono disponibili per l’acquisto.

 

Modi naturali di trattamento della cellulite.

Spazzola per il corpo.

Sebbene introdurre la spazzolatura del corpo nella tua routine quotidiana possa sembrare un grande sforzo quando trovare il tempo per idratare è già abbastanza difficile, i benefici parlano davvero da soli. E una volta che ti sarai abituato a trovare altri cinque minuti per usare la spazzola per il corpo, diventerà parte integrante della tua giornata senza pensarci due volte.

Assicurati di strofinare prima di entrare nella doccia, sempre con movimenti circolari, partendo sempre dalle caviglie e lavorando verso il tuo cuore. L’azione è pensata per migliorare la circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico, quindi provarlo per alcune settimane non solo eliminerà la pelle secca, ma noterai anche un impatto reale su quelle fossette.

Continua con un olio per il corpo per nutrire la tua pelle e ti sentirai come se avessi ricevuto una coccola adeguata allo stesso tempo.

 

Esercizi cardio.

Quando si tratta dei migliori esercizi per sbarazzarsi della cellulite, il cardio è la chiave. Questo perché più lavori duramente e più alto è il tuo battito cardiaco, più grasso brucerai.

L’allenamento a intervalli è un ottimo modo per farlo: si dice che brevi raffiche di esercizi ad alta intensità siano molto più efficaci di esercizi a bassa intensità per un periodo di tempo più lungo, perché, secondo il NHS, durante la fase ad alta intensità il tuo corpo brucia principalmente carboidrati per produrre energia, ma durante il recupero, il tuo corpo brucia principalmente grasso per produrre l’energia necessaria per aiutare il tuo corpo a riprendersi dallo sforzo intenso. ‘

Inizia con calma e fatti strada. La corsa è la scelta più ovvia per gli esercizi a intervalli, ma anche il nuoto e il ciclismo sono ottimi esercizi da provare se vuoi combattere la cellulite.

 

Mangia cibi che forniscono lecitina.

Se mangi molti cibi raffinati, trasformati o grassi, questi potrebbero tutti contribuire a una cattiva circolazione e quindi non incoraggeranno i processi digestivi naturali del corpo a eliminare le tossine, innescando quindi l’insorgenza della cellulite.

Una dieta ricca di antiossidanti – vitamine A, C ed E, oltre a selenio, manganese, zinco e rame – può aiutare a prevenire il danno cellulare che porta alle temute fossette.

Mangiando questi cibi ogni giorno, ripristinerai la forza delle cellule dermiche – e la buona notizia è che sono tutte piuttosto gustose. Uova, mele, soia, spinaci, cavolfiore, arachidi e lattuga Iceberg sono tutti cibi ricchi di lecitina, quindi sono ottimi per sbarazzarsi della cellulite. È ora di rifornire la cucina.

 

Proteina.

Le proteine stimolano e rafforzano la produzione di collagene ed elastina che tiene a bada la cellulite. Aiuta anche a rassodare i muscoli che possono mantenere le depositi di grasso in posizione e riduce l’effetto fossetta della cellulite. Tutto nel complesso, le proteine sono un vincitore quando si tratta di combattere la buccia d’arancia!

Aggiungi più carni magre, tacchino, noci, latte scremato e legumi alla tua dieta per ottenere le migliori possibilità di miglioramento.

 

Prendi le scale.

Un trucco per sbarazzarsi di fastidiosi grumi e protuberanze è lavorare tutti i muscoli della parte inferiore del corpo da ogni angolazione, il che riduce le riserve di grasso sottostanti e sostituisce il tessuto muscolare perso per dare all’area un aspetto tonico, e salire le scale è un ottimo modo per farlo.

 

Pesce azzurro.

Gli acidi grassi Omega-3, che puoi trovare nel pesce azzurro come salmone, tonno, sgombro e sardine (così come oli vegetali, semi e noci) sono noti per abbassare il colesterolo. Questo ha un effetto a catena, perché abbassando il colesterolo aumenterai la circolazione, che ha un effetto antinfiammatorio.

I grassi nel pesce azzurro aiutano a ridurre il gonfiore che potrebbe peggiorare i danni alle cellule della pelle. Prova a mangiare pesce azzurro una volta alla settimana per sconfiggere quei fastidiosi problemi di cellulite.

Frutta e verdura.

La cellulite è causata da un accumulo di tossine, quindi frutta e verdura ad alto contenuto di antiossidanti sono il modo migliore per combattere la pelle grumosa dall’interno verso l’esterno!

Alcuni frutti e verdure sono migliori di altri, quelli dai colori vivaci sono i migliori. Prova il sedano, le arance, il pompelmo, le pesche e le prugne, sono a basso contenuto di zuccheri naturali e ricchi di fibre. Gli alimenti ricchi di vitamina C sono anche un’ottima cellulite perché aumentano i livelli di collagene nella pelle, promuovendo l’elasticità e mantenendo le cose sode a.

 

Leave a Reply

come fare screenshot samsung – Telefoni Galaxy, Nota, Tablet

come vedono i cani – Cani occhi, vista, daltonici, più dettagli