in

come disegnare

Vuoi imparare a disegnare? Con un’ampia varietà di lezioni di disegno volte a mettere a punto i tuoi talenti creativi, qualunque sia il tuo talento, questo articolo ha tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare. Dal disegno di animali e parti del corpo umano ai fiori e ad altre parti del mondo, questi tutorial contengono nozioni di base e strategie da utilizzare durante il disegno.

 

 

Come praticare tecniche di disegno generali

1. Inizia disegnando curve e linee semplici. Inizia facendo scorrere lentamente la matita sulla carta in linea retta se stai solo imparando a disegnare. Prova a tenere la mano da varie angolazioni per vedere cosa ti dà la maggiore influenza sulla tua matita, insieme a ciò con cui sei più sicuro. Quando sei sicuro di disegnare una linea retta, esercitati a torcere il polso mentre disegni una curva. Prova a creare una serie di grandi anelli sulla carta, quindi disegna piccoli vortici sotto di essa. Questo ti aiuterà a sviluppare la coordinazione occhio-mano in modo da poter creare gli effetti che desideri sulla pagina

  • Esercitati a disegnare linee di diverse lunghezze, spessori e trame. Prova a produrre linee ondulate, linee a zig-zag e linee aggrovigliate e scarabocchiate.
  • Dopo aver acquisito dimestichezza con linee e curve, prova a disegnare forme. Ad esempio, potresti provare a riempire una pagina con forme bidimensionali come cerchi, quadrati o triangoli.
  • Per ulteriori informazioni sul disegno di una linea retta, consulta Come disegnare linee pulite.

 

Suggerimento: prova a scegliere un set di matite di grafite in diverse imbracature in modo da poter sperimentare con quelle che corrispondono al meglio al tuo stile di disegno. La maggior parte dei produttori classifica le matite su una scala che va da 9H (la più dura) a 9B (la più morbida). Le matite più dure disegnano linee più sottili e chiare, mentre le matite più morbide fanno tratti più scuri e spessi.

 

2. Creare un senso di profondità ombreggiando una forma. Disegna una forma semplice, come un cerchio, e aggiungi una fonte di luce immaginaria alla tua pagina. Usa una matita per ombreggiare leggermente le aree più lontane dalla fonte di luce, lasciando non ombreggiata l’area più vicina alla fonte di luce. Continua ad aumentare l’ombreggiatura fino a quando non si ottiene una leggera dissolvenza, si ottiene un gradiente dai valori più scuri nelle parti dell’oggetto più lontane dalla fonte di luce a quelle più chiare nell’area più vicina alla fonte di luce.

  • Ad esempio, potresti immaginare che ci sia una lampada che brilla dall’angolo in alto a sinistra della pagina. In tal caso, l’area in alto a sinistra della tua forma non avrebbe alcuna ombreggiatura. Appena sotto quell’area, aggiungi un’ombreggiatura chiara, quindi passa a ombre molto scure nell’angolo in basso a destra della pagina.

 

 

3. Fai sembrare un oggetto ancorato alla realtà aggiungendo ombre proiettate. Immagina la tua fonte di luce, quindi disegna un’ombra sul lato opposto dell’oggetto rispetto alla luce. L’ombra dovrebbe avere la stessa forma dell’oggetto, anche se può essere più lunga o più corta dell’oggetto stesso, a seconda di quanto è lontana la sorgente di luce e dell’angolo della luce.

  • Ad esempio, se hai una ciotola di frutta su un tavolo, il tavolo proietterà un’ombra sul pavimento, la ciotola proietterà un’ombra sul tavolo e il frutto proietterà un’ombra all’interno della ciotola.
  • Usa il dito o una gomma per sfocare i bordi dell’ombra in modo che appaia più realistica.

 

4. Disegna una griglia sulla carta se hai bisogno di aiuto con le proporzioni. Se stai disegnando qualcosa da un’immagine di origine, disegna diverse linee verticali e orizzontali equidistanti sul foglio per creare una griglia. Quindi, disegna le stesse linee sull’immagine sorgente. Guarda ogni singolo quadrato sull’immagine sorgente e copialo nel quadrato corrispondente sul tuo foglio. La tua immagine finita dovrebbe essere proporzionata all’originale

  • Ad esempio, potresti disegnare 3 linee verticali e 2 linee orizzontali per creare una griglia 4×3.
  • Va bene se i quadrati non hanno le stesse dimensioni sulla tua immagine sorgente come sono sulla tua carta. Regolerai naturalmente le dimensioni mentre copi l’immagine che vedi in ciascuna griglia. In effetti, questa tecnica viene spesso utilizzata per ridimensionare un disegno.

 

5. Mostra la dimensione di un oggetto imparando la prospettiva. Per iniziare a praticare la prospettiva, traccia una linea orizzontale sul foglio per rappresentare l’orizzonte. Fai un piccolo punto sulla linea. Questo sarà il tuo punto di fuga. Quindi, disegna due linee ad angolo che si incontrano nel punto di fuga e si estendono verso il fondo del foglio. Può rappresentare una strada, un ruscello, binari ferroviari o qualsiasi altro percorso. La parte più ampia del percorso, verso il fondo della pagina, ti sembrerà più vicina, mentre il punto di fuga sembrerà molto lontano.

  • Prospettiva significa che gli oggetti che sono vicini sembrano essere più grandi di quelli che sono lontani. I disegni prospettici semplici hanno un solo punto di fuga, sebbene disegni più complessi potrebbero averne due o anche tre.
  • Comprendere la prospettiva aiuterà anche l’ombreggiatura e le ombre a proiettare un aspetto più realistico.

 

6. Costruisci un oggetto con forme diverse. Quando hai imparato l’arte del disegno e dell’ombreggiatura delle forme di base, puoi disegnare oggetti molto più complessi suddividendoli in forme più semplici. Guarda qualcosa che ti piacerebbe disegnare, come una figura umana, un’auto o la tua mano, e prova a disegnare le forme di base che la compongono.

  • Puoi esercitarti scattando un’immagine, come una fotografia da una rivista o un giornale, e delineando le diverse forme direttamente sull’immagine. Ad esempio, scatta la foto di un’auto e delinea la forma rettangolare del parabrezza, la forma circolare dei pneumatici e così via.
  • Dopo aver abbozzato le forme che compongono la tua immagine, ombreggiale per creare profondità.
  • Per creare un disegno più rifinito, collega le diverse forme insieme alle linee per costruire un insieme coerente. Puoi quindi cancellare i contorni delle singole forme che hai disegnato.

 

7. Prova a disegnare il contorno. Il disegno del contorno è un esercizio che ti aiuta a imparare a creare contorni complessi e realistici. Scegli un oggetto da disegnare e segui i contorni dell’immagine con l’occhio mentre li disegni allo stesso tempo. Cerca di tenere d’occhio l’oggetto che stai disegnando il più possibile, invece di concentrarti sulla mano che sta disegnando. Non preoccuparti se il disegno non è perfetto: cerca solo di ottenere la forma di base di ciò che stai guardando sulla carta.

  • Crea un gioco provando un disegno continuo di contorni: prova a collegare tutti i contorni di ciò che vedi senza alzare la mano dalla pagina o tornare indietro su ciò che hai già disegnato.

 

8. Delinea prima il tuo schizzo, quindi aggiungi i dettagli per mantenere il disegno proporzionato. Quando prendi un disegno dallo schizzo al lavoro finito, non preoccuparti subito dei piccoli dettagli. Inizia compilando forme e valori di base, quindi ripulisci il tuo disegno e aggiungi dettagli mentre procedi. Se ti concentri troppo presto su dettagli intricati, potresti rendere una parte del disegno troppo grande o troppo piccola e il lavoro si sentirà sbilanciato quando avrai finito.

  • Ad esempio, se stai disegnando un fiore, potresti iniziare disegnando le linee dei petali e del gambo. Dopo averlo fatto, potresti iniziare ad aggiungere dettagli come il centro del fiore e le curve delle foglie e dei petali. Infine, aggiungeresti l’ombreggiatura e tutti i dettagli intricati rimasti.

 

Leave a Reply

Il miglior film Netflix da guardare

mantello in inglese