in

come disegnare un gatto

Molte persone pensano che, poiché gli animali sono ricoperti di pelliccia, non è necessario preoccuparsi della loro struttura o anatomia. Ma il consiglio migliore per disegnare un animale è mantenere una buona comprensione della struttura sotto la pelliccia. Quindi, diamo un’occhiata ai passaggi che devi seguire per imparare a disegnare un bel gatto.

1. Raccogli foto di riferimento

Il modo migliore per familiarizzare con l’anatomia di un gatto è trovare una serie di foto di gatti in posizioni casuali: più posizioni riesci a trovare, meglio è. Questo ti aiuta a capire meglio come i gatti si muovono, si siedono, saltano e così via. Puoi anche osservare i tuoi animali domestici o una semplice ricerca su Google o Pinterest se non hai le tue foto. La cosa importante da capire è che non importa quanto siano grandi o pelosi, tutti i gatti si muovono più o meno allo stesso modo.

 

2. Inizia con schizzi veloci

Prova a disegnare rapidamente alcune delle pose dai tuoi riferimenti. Non concentrarti sulla precisione delle linee, ma cerca di catturare rapidamente l’essenza delle mosse. Questi schizzi iniziali ti daranno un’idea migliore della struttura del gatto perché impariamo più velocemente disegnando piuttosto che semplicemente osservando.

Per beneficiare ulteriormente di questo esercizio, potresti voler esagerare leggermente il movimento del gatto come nei cartoni animati. Questo può aiutarti a capire meglio i movimenti dell’animale e il modo in cui funzionano i loro corpi.

 

3. Scegli una posa

Quando hai fatto alcuni schizzi, è il momento di scegliere una posa. Ho deciso di scegliere sia una posa da passeggio che una vista laterale. Questo mostrerà l’anatomia dell’animale e renderà una dimostrazione più chiara e piacevole del processo di disegno.

 

4. Disegna lo scheletro

Per trovare la struttura, devi iniziare disegnando uno scheletro di gatto adeguato. Puoi trovare molti disegni di uno scheletro anatomicamente corretto online, ma questi includeranno molte più informazioni di quelle di cui hai veramente bisogno. Osserva le proporzioni tra cranio, cassa toracica e bacino, nonché le distanze tra loro. Nota quante articolazioni hanno le zampe anteriori e posteriori dei gatti e in che modo si piegano. Osserva il tarso nella gamba posteriore, che sporge all’indietro: questo gioca un ruolo importante nel modo in cui viene modellata questa parte di una gamba.

Ora disegna una versione semplificata dello scheletro. Se lavori in digitale, disegna lo schizzo dello scheletro su un livello separato. Se lavori a matita, disegna le linee molto leggermente in modo che non sovrastino il disegno finale, puoi sempre cancellarle in seguito.

 

5. Aggiungi alcuni muscoli

Il prossimo passo è aggiungere alcuni muscoli al tuo scheletro. Come prima, non sto suggerendo di disegnare tutti i muscoli: questa fase consiste nel catturare la forma del gatto e stabilirne le proporzioni.

Usa tratti più ampi per trovare le forme delle gambe e presta attenzione a come cambia il flusso delle linee intorno alle articolazioni. Assicurati che le forme siano piene e vigorose ed evita linee traballanti o incerte. Sotto tutta la loro pelliccia, i gatti sono molto muscolosi e robusti.

 

6. Concentrarsi sulla distribuzione del peso

Poiché stiamo disegnando il nostro gatto in movimento, ogni gamba esegue un compito diverso e trasporta un carico di peso diverso. La gamba posteriore sinistra e quella anteriore destra sostengono la maggior parte del peso e aiutano il gatto con il suo equilibrio. Le altre due gambe opposte sono più rilassate.

La zampa anteriore sinistra – mentre porta ancora un po ‘di peso – si protende in avanti per stabilire un altro passo. La zampa posteriore destra sta terminando il passaggio precedente e sta per essere sollevata completamente da terra. Prestare attenzione a dettagli come questo è la chiave per creare un disegno realistico.

 

7. Disegna la faccia

Mettere in proporzione la testa del tuo gatto è molto importante. Assicurati di prestare attenzione alle proporzioni tra orecchie, occhi, naso e bocca: è facile cadere in un approccio cliché e dai al tuo gatto un naso davvero grande, occhi grandi e orecchie piccole e carine.

A seconda della specie di gatto, la dimensione delle orecchie può variare. In questo caso le orecchie sono più grandi di quanto pensi, quindi assicurati di confrontarle con il resto della testa. Nota anche come la testa si collega al collo e come il collo si estende nel petto.

 

8. Tieni gli occhi a posto

loro. Inoltre, le iridi si estendono su tutta la parte visibile dell’occhio, il che crea anche la sensazione che gli occhi siano molto prominenti.

 

9. Affina i tratti del viso

Ora è il momento di disegnare con linee più spesse, più scure e più definite. Se lavori tradizionalmente, passa a una matita più spessa e applica più pressione. Se stai lavorando in digitale, passa a un nuovo livello mantenendo i livelli precedenti su un’opacità inferiore.

Perfeziona la forma di occhi, bocca e naso (nota come assomiglia alla lettera “T”). Aggiungi le pupille agli occhi. A seconda del gatto puoi scegliere di disegnare gli occhi più stretti o più aperti. Non dimenticare i baffi: fanno un’enorme differenza

 

10. Aggiungi un po ‘di pelliccia

Ora che hai l’anatomia a posto, tutto ciò che devi fare è aggiungere uno strato di pelle e pelliccia al corpo e affinare le forme della testa. Ricorda che, ad eccezione di un paio di specie, la maggior parte dei gatti ha il pelo su tutto il corpo.

Il pelo dei gatti tende a variare di spessore a seconda della parte del corpo che copre: è più corto intorno alla testa e alle zampe e diventa più spesso e più lungo nel corpo, soprattutto sulla pancia e sulla coda. Usa piccoli tratti per indicare la consistenza.

Notare anche come si comporta la pelle dell’animale a seconda della posizione in cui si trova. In questa posizione, sulla zampa anteriore sinistra e posteriore destra la pelle si distende, mentre dietro la zampa anteriore destra si arriccia.

 

11. Aggiungi gli ultimi ritocchi

Se il gatto che stai disegnando ha motivi caratteristici sulla pelliccia, aggiungili sopra. Cancella le linee di schizzo più prominenti (se lavori a matita) o disattiva i livelli di schizzo (per artisti digitali).

In questo caso ho deciso di disegnare delle strisce sul mio gatto. Fai attenzione a quanto scuri disegni elementi come le strisce, poiché possono rapidamente sopraffare l’intero disegno. Usa sottili linee di ombreggiatura e assicurati di seguire le forme del corpo del gatto. Disegnare motivi di pelliccia, in particolare strisce, può aggiungere molta profondità al tuo schizzo. Tuttavia, se eseguito in modo errato, l’immagine potrebbe appiattire involontariamente.

Prova a variare la lunghezza, la larghezza e la forma delle strisce del tuo gatto. Di solito diventano più spessi sulla coda, sul corpo e sugli arti superiori e più sottili intorno alla testa e alle zampe inferiori. Ultimo ma non meno importante, aggiungi un po ‘di ombra sotto le zampe del tuo gatto per indicare il terreno e il gioco è fatto.

 

Leave a Reply

come si disegna un cane

orizzonte scuola forum – Regole, Linee Guida